lunedì 14 settembre 2009

Poi arrivano le amiche e mettono tutto a posto

La mia amica del cuore è Silvia. Sì: perché anche le mamme ce l’hanno l’amica del cuore e guai se non fosse così.
Quando abitavamo nella stessa città e lavoravamo gomito a gomito nella stessa azienda trascorrevo più tempo con lei che con il mio uomo e, se qualcosa andava male, per scacciare la malinconia bastavano due dita di vino buono, un piatto di maccheroni al pomodoro con tanto cacioricotta e un fiume in piena di chiacchiere.
Adesso che abitiamo ad anni luce di distanza trascorrono mesi e mesi tra un incontro e l’altro. L’ultima volta è stata lei a venire da me e ha trovato la seguente situazione:
- una mamma sull’orlo di una crisi di nervi, incapace di ritagliarsi cinque minuti per se stessa;
- una donna senza vita sociale, che non andava a cena fuori da 18 mesi;
- uno zombi con i capelli in disordine, le sopracciglia incolte, senza un filo di trucco, vestita malissimo e accessoriata peggio;
- una professionista che parlava del suo lavoro come se fosse un ex lavoro.
Dopo meno di una settimana, quando è andata via, il miracolo si era compiuto e
- la mamma era molto più tranquilla e aveva imparato a dire qualche no per avere almeno cinque minuti al giorno per se stessa, anche solo per darsi la crema sul viso;
- la donna senza vita sociale era andata a cena fuori con la sua amica del cuore lasciando la figlia a casa con il marito che se l’era cavata benissimo anche senza di lei (e questo le era servito da lezione);
- i capelli erano ancora in disordine, ma di lì a poco Margherita avrebbe rivoluzionato taglio e colore; le sopracciglia non erano più incolte (e non lo sarebbero state mai più); il rito del rossetto era tornato un must; erano stati tirati fuori dall’armadio i vestiti migliori e da lì a poco il guardaroba si sarebbe arricchito un pochino, perché ce n’era veramente bisogno;
- la professionista era tornata alla carica e non l’avrebbe fermata più nessuno.
Ed è stato allora che l’ho capito: quando c’è qualcosa che non va l’amica del cuore arriva e mette tutto a posto. Ecco perché sono così preziose le amiche del cuore.

2 commenti:

  1. E' già il terzo o quarto blog che inauguro! Mi piace molto fare la madrina :-)

    Vedo che siamo vicine di casa e anche un po' di mestiere.
    Mentre leggevo il tuo CV mi domandavo: "e come mai non ha lavorato ad Art?" Poi ho visto che, in effetti, hai collaborato con loro.
    Avrei dovuto anche io lavorare con loro ma 160 km di autostrada al giorno tra andata e ritorno mi sono sembrati troppi e così ho rinunciato.

    Per tornare a bomba...guai, guai, guai se non ci fossero gli asteroidi. ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie per avermi fatto da madrina... :)

    RispondiElimina