mercoledì 5 maggio 2010

Vietato a un pubblico adulto

Penso che i genitori si dividano in due categorie: quelli che la TV va evitata come la peste e quelli che invece la televisione aiuta. Io appartengo a questa seconda categoria, a patto, però, che la si guardi con moderazione e che si scelgano i programmi giusti.
Figlia professionista ha incontrato per la prima volta i Teletubbies quando aveva solo sei mesi ed è stato subito amore. È successo in un giorno d’estate, grazie all’intervento di suo cugino, che aveva portato un DVD a casa nostra per guardarselo all’ora di merenda. Da quel giorno la mia vita è cambiata: ho ricominciato a fare colazione, a friggere due uova in padella, a scrivere qualche e-mail. Bastava mostrarle i quattro pupazzoni colorati e se ne stava buona buona nella sdraietta, senza ululare, per un quarto d’ora (non di più, perché un quarto d'ora mi sembrava il tempo massimo opportuno per lasciare davanti alla TV una bambina così piccola).
Verso i 12 mesi ha scoperto Dodò de L’albero azzurro, che ha subito preso il posto di Lala nel suo cuore. Intorno ai 15, poi, facendo zapping sui canali per bambini di Sky, abbiamo scoperto che le piacevano molto i Numerotti, grazie ai quali ha imparato a riconoscere i numeri e a contare fino a 14 (chissà poi perché proprio fino a 14).
Adesso che ha due anni, i suoi grandi amori sono due: (1) Biancaneve e i sette nani, nella versione della Walt Disney; (2) il DVD della recita di Natale al nido.
Personalmente, preferisco di gran lunga Biancaneve, anche se ormai mi annoia perché ne conosco a memoria ogni passaggio e se esistesse una trasmissione tipo “Lascia o raddoppia?” parteciperei come esperta della materia.
Non ne posso più di sentire canzoncine di Natale dopo cena. Ascoltare canzoni natalizie da dicembre a maggio, tutte le sere, può nuocere gravemente alla salute ... E se penso che non si può prevedere quando le passerà questa passione mi sento mancare ...

3 commenti:

  1. Ho due notizie da darti: una buona ed una cattiva!
    La buona è che le passioni svaniscono, ergo anche l'amata Biancaneve, insieme alla recita di Natale, verranno accantonate.
    La notizia cattiva invece è che arriveranno nuovi personaggi e nuove recite ad "allietare" le vostre giornate!
    Io sono partito da Pingu fino ad arrivare a Spongebob, passando per Numerotti, Teletubbies e tanti altri!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao, ho due notizie da darti: una buona ed una cattiva!
    La buona è che le passioni col tempo svaniscono, quindi anche Biancaneve, insieme ai suoi amici nani ed al DVD della recita di Natale, finirà in qualche cassetto sperduto.
    La cattiva invece è che presto il posto di Biancaneve sarà occupato da altri personaggi fantastici e, ovviamente, da altre recite!

    RispondiElimina
  3. Chissà perché, lo sospettavo ... :)

    RispondiElimina