venerdì 21 gennaio 2011

Mamma, mi vuoi bene anche se faccio i capricci?

In uno dei suoi tanti slanci di affetto...

- Mamma ti voglio bene.
-Anche io te ne voglio. Tantissimo.
- Mamma, ma tu mi vuoi bene anche quando faccio la monella?
- Certo, tesoro, io ti voglio bene indipendentemente da quello che fai. Ti voglio bene e basta. Vuol dire che ti voglio bene anche quando, per esempio, combini qualche pasticcio o sei capricciosa.
- Ma allora posso fare sempre i capricci.
- Bè, insomma, sarebbe meglio di no. I capricci non sono una bella cosa, anche se continuo a volerti bene. Vedi,  se per esempio fai i capricci, io non smetto di volerti bene, però se esageri magari mi arrabbio oppure divento triste.
- Scusa mamma, mi dispiace tanto.
- Di cosa?
- Di quando faccio i capricci!

Ma come fanno i bambini, a meno di tre anni, a essere così profondi?

2 commenti:

  1. Non lo so come fanno am ti stendono con queste uscite!

    RispondiElimina
  2. Esatto, è proprio così: ti stendono.

    RispondiElimina