giovedì 5 maggio 2011

William e Kate: c'ero anch'io

Ebbene sì, lo confesso: tra quei due milioni di persone incollati alla TV il 29 aprile, a guardare le nozze di William d'Inghilterra e Kate Middleton, c'ero anch'io. No, non sono una patita di matrimoni e non mi piace il gossip. Mi sono sposata con un abito più o meno bianco solo per far contenta mia madre e quando mi invitano ai matrimoni, in genere, non sono molto contenta (tranne alcune eccezioni). Ma allora perché sono rimasta mezza giornata incollata alla tivù?

Perché ho una passione folle per tutto quanto riguarda l'Inghilterra. Mi piace la loro lingua al punto da averne fatto il mio mestiere, mi piace la loro moda, al punto da aver scritto la mia tesi di laurea su Vivienne Westwood, adoro il teatro shakesperiano, il mio scrittore contemporaneo preferito è Nick Hornby, le 17.00 per me è l'ora del tè e...  gli unici pettegolezzi che mi interessano sono quelli che riguardano la British Royal Family. Ecco perché.
E così, sono rimasta lì, incollata al teleschermo, a immaginarmi con uno di quei capellini meravigliosamente assurdi, a commentare tra me e me i look di tutti gli invitati e ad aspettare Kate. Quando poi finalmente la sposa è arrivata, per deformazione professionale, ho cominciato a scrivere. Il mio articolo, che è stato pubblicato oggi da Benessere Village, si intitola: Sposa: ispirati allo stile di Kate!

Lo so: è grave, ma... ognuno ha le proprie debolezze e...  la passione per la casa reale inglese è la mia.
Vi prego, ditemi che avete sbirciato anche voi... almeno un po'...


Se ne hai voglia, puoi leggere anche

4 commenti:

  1. siiiiiiiiii abbiamo sbirciato pure noi!
    e pure un pò rosicato!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao, sono Giuseppe, autore del blog cervelliamo http://cervelliamo.blogspot.com
    Effettuando ricerche in rete ho notato il tuo blog e volevo chiederti se vuoi collaborare scrivendo articoli anche su cervelliamo.
    Ci sono tante categorie su cui orientarsi e si può scrivere su uno o più argomenti.
    Facciamo una media di 3000 pagine viste al giorno e, man, mano, andiamo a crescere.
    Potrai utilizzare Cervelliamo come secondo blog, divulgare informazione con l'opportunità di guadagnarci su con il sistema adsense di google, facile, meritocratico e sicuro.
    Siamo presenti nei maggiori network della rete, siamo su google news, la fan page su facebook con più di 1550 persone, quello quello che scrivi, sarà letto sicuramente da qualcuno.
    Se ti piace l'iniziativa, conoscere il team, migliorare insieme, non esitare a contattarmi, sia per email o direttamente su facebook al mio indirizzo personale.
    http://www.facebook.com/cervelliam0
    Ti aspetto!

    RispondiElimina
  3. Ciao Giuseppe, grazie per il commento. Io, comunque, scrivo per professione e quindi i siti con cui collaboro mi pagano regolarmente e ho un onorario fisso e ben preciso per gli articoli che scrivo. L'unico posto su cui scrivo gratis o quasi è questo... Guadagnare tramite gli adsense non mi interessa per il momento, altrimenti li avrei inseriti anche qui ... Come vedi, invece, non ci sono... :)

    RispondiElimina
  4. Allora saprai anche aggiornarmi su Pippa.....

    RispondiElimina